Il Punto sui mercati - Bianzino Consulente Finanziario a Vicenza

Vai ai contenuti

Bye Bye General Electric

Bianzino Consulente Finanziario a Vicenza
Pubblicato da in mercati ·
Tags: genaralelecticdowjones
La scorsa settimana tutti gli investitori di tutto il mondo erano in attesa di cosa potessero dire o fare la FED,la BCE e pure la Banca del Giappone nel futuro. Bene, è stata seguita la strada dolce di non meravigliare i mercati con sorprese sgradite: tutte e tre hanno confermato il movimento di rialzo dei tassi in modo molto graduale. Siccome già si intravedono all'orizzonte dei nuovi rallentamenti dell'economia negli Usa, i toni sono stati pacati. Del resto il Governatore della BCE, Draghi, non avuto difficoltà ad allungare i tempi di un rialzo dei tassi in Europa ben sapendo che siamo indietro sul ciclo economico di almeno 2 anni rispetto agli USA con due mine vaganti che si chiamano Italia e Spagna. Sempre in tema di Mine impreviste il Presidente Trump sta facendo di tutto per far scoppiare una guerra commerciale ma sembra che le Banche Centrali e la politica lo anestetizzeranno limitando al minimo i danni. Il primo avvertimento gli è stato dato dalla vendita massiccia di T Bond l'altra settimana da parte della Russia e della Cina che ha fatto balzare i tassi oltre il 3%.
Ma la notizia che merita attenzione e una riflessione è l'uscita dall'indice Dow Jones della mitica General Electric dove era presente da più di 100 anni; purtroppo una ristrutturazione e un taglio del dividendo non ha fermato la perdita di capitalizzazione di più di 100miliardi di dollari.
L'indice americano infatti si "autogestisce" e include sempre le migliori società del paese.
Se dispiace veder uscire dall'indice una azione che per moltissimi anni è stata considerata la società sinonimo di solidità diversificazione industriale e redditività dall'altro canto significa che investire in un indice Americano Europeo o Asiatico vuol dire avere sempre le migliori azioni di un Paese ed essere sempre ben diversificati per settori.
Purtroppo anche General Motors e Alcoa avevano subito questa onta ma l'economia ha proseguito nel complesso a crescere.
Certo, per chi conosce la mia passione per i certificati azionari sa che dovrò mettermi alla ricerca di un vecchio componente del Dow Jones chiamato General Electric!!

Bookmark and Share

Torna ai contenuti